Le Isole Pontine

Le isole Pontine, dette anche Ponziane (dal nome della maggiore tra le isole dell'arcipelago), sono isole di origine vulcanica situate al largo del golfo di Gaeta, nel Mar Tirreno. La superficie complessiva si estende per 12kmq e ospita circa 4.000 abitanti e comprende sei isole tra le più belle del Mediterraneo per la loro natura incontaminata che ha conservata nel corso del tempo specie animali e vegetali ormai estinte altrove.


Isola di Ventotene

Già nota ai tempi degli antichi Greci con il nome Pandoteira, fu utilizzata in seguito dai romani sopratutto come luogo di esilio. Vi fu confinata Giulia, figlia dell'imperatore Augusto, in un sontuoso complesso denominato Villa Giulia, di cui si possono ammirare solo pochi ruderi. Molte le attrazioni sia paesaggistiche che storiche .

Isola di Santo Stefano

Isola di origine vulcanica caratterizzata dalle ripide scogliere che ne hanno sempre reso difficile l'approdo. Famosa per il carcere che Ferdinando IV di Borbone vi fece costruire nel 1795 e che attira numerosi turisti ogni anno.

Isola di Ponza

È la maggiore tra le isole pontine e anche la più popolata dai turisti, sopratutto nei mesi estivi. Tante le attrazioni di interesse storico artistico derivanti dalla dominazione romana e dalle ristrutturazioni di epoca borbonica. A tutti gli appassionati di subacquea Ponza offre un'esperienza unica: avventurandosi tra le acque del suo mare cristallino si possono ammirare le grotte sottomarine e tutte le meraviglie offerte dalla costa vulcanica.

Isola di Palmarola

Il nome deriva dalla palma nana, l'unica specie di palma di origine europea che cresce spontaneamente su quest'isola che, grazie alla ricchezza dei suoi paesaggi incontaminati, è considerata tra le più belle Riserve naturali del Mediterraneo. Famosa per le sue grotte scavate nella roccia, tra le poche abitazioni presenti sull'isola e raccolte attorno a Cala del porto, Palmarola ha una conformazione simile a quella dell'isola di Ponza, con scogli e faraglioni tra cui lo Scoglio di San Silverio, dedicato al Santo Patrono dell'isola.

Isola di Zannone

Isola di grande rilevanza naturalistica, che ha visto nei secoli una scarsa presenza umana e ha potuto cosė conservare intatte molte specie della flora e della fauna locale. Vi nidificano diverse specie di uccelli che fanno dell'isola un luogo ideale per l'avvistamento di specie rare.È possibile visitarla ma non pernottare..

Isola di Gavi

a soli 120 metri da Ponza, è un isolotto privo di spiagge che presenta splendide scogliere a picco sul mare. Meta del gabbiano reale e del falco pellegrino, è un'isola molto interessante per gli appassionati di flora e fauna mediterranea, nonchè per i subacquei grazie agli affascinanti fondali dell'isola.